• Home
  • progetti
  • Progetto Showroom: nuovo concept Colorificio San Marco.

Progetto Showroom: nuovo concept Colorificio San Marco.

Progetto showroom.
Il nuovo concept espositivo flessibile, innovativo e fortemente comunicativo per Colorificio San Marco firmato da Progettazioneinterni.net.

Analisi del contesto e definzione della strategia per la realizzazione di un nuovo progetto showroom.

In un sistema economico dove il 70 % del fatturato deriva dalla distribuzione di prodotti e sevizi, i luoghi destinati alla loro “presentazione e vendita”costituiscono uno strumento di marketing operativo fondamentale per far toccare con mano il prodotto al cliente target; ecco perché il progetto showroom deve essere sviluppato con la massima attenzione a tutti gli aspetti.
Questo soprattutto quando si tratta di materiali di finitura come le pitture decorative per interni ed esterni di ultima generazione che per caratteristiche quali texture, tonalità cromatiche ed effetti applicativi si esprimono in modo compiuto solamente con la possibilità di essere visti e toccati dal vero.

Nella ideazione e sviluppo di un progetto showroom o punto vendita, per il mercato attuale, non è possibile prescindere dalla codifica di un concept espositivo che preveda, oltre agli aspetti squisitamente architettonici, un progetto di comunicazione e promozione commerciale integrato multi-canale.
Questa strategia permette di presentare in modo chiaro ed efficace nelle diverse piattaforme relazionali siano esse fisiche o virtuali, la qualità del prodotto, la forza del marchio, i valori e la filosofia dell’azienda, ovvero in una sola parola il suo positioning nel mercato di riferimento.

Colorificio San Marco, azienda leader nella produzione e distribuzione di sitemi vernicianti per l’edilizia, da sempre attenta alla propria immagine aziendale – brand identity, ha affidato a Progettazioneinterni.net il compito di realizzare le linee guida per un progetto showroom destinato al punto vendita che vuole migliorare in termini di performance ed immagine istituzionale.

Seguendo il nostro metodo operativo, consolidato negli anni, prima di procedere alla definizione della strategia abbiamo condotto uno studio molto approfondito nel settore di riferimento, censito le showroom ed i negozi più strutturati dei principali brand di settore, anche appartenenti a fasce di marcato diverso; schedato le principali metodologie espositive dedicate al mondo del colore, catalogato le location sotto l’aspetto del posizionamento sul territorio, della superficie commerciale, dell’appeal al target di riferimento.

La codifica delle linee guida come “regolamento” che sottende il nuovo progetto showroom.

Una volta completata la raccolta dei dati e l’analisi abbiamo elaborato una serie di punti chiave sulla base dei quali impostare un nuovo progetto showroom capace di rispondere alle esigenze del consumatore di riferimento.
Nel dettaglio il concept dello spazio espositivo dovrà essere:

  • Semplice al fine di permettere una applicazione sistematica di tutte le componenti del format in conformità al manuale d’uso della showroom; un modello che non lasci spazio ad errori compositivi che compromettano l’immagine generale dell’intera catena.
  • Realizzabile ad un costo contenuto, che favorisca il rivenditore in termini di investimento iniziale e inneschi una facile e rapida diffusione del format, ovvero una capillare affermazione del marchio.
  • Flessibile per permettere un facile adeguamento dei sistemi espositivi alla location destinata ad accogliere il progetto showroom.
  • Adattabile nel tempo sia nelle sue componenti di arredo che nei supporti grafico-descrittivi.
  • Fortemente caratterizzato da un tema; un filo conduttore che gli conferisca identificabilità ed unicità nel suo genere!
  • Strutturato secondo un percorso chiaro e leggile che metta in luce la sequenza commerciale ed il mix merceologico.
  • Fruibile pienamente dal cliente anche in modo indipendente, ovvero orientato ad un self, visto la tendenza ad un organico personale molto ridotto in questo tipo di business.
  • Altamente comunicativo grazie ad progetto di grafica e comunicazione integrata che permetta una suddivisione in categorie sia in termini di mood che di specifiche tecniche decorative di prodotto.
  • Contemporaneo e capace di interpretare le ultime tendenze del design e risultare di grande interesse da parte di nuovi investitori e “rivenditori” desiderosi di aggiornare il loro punto vendita.
  • Coinvolgente e di grande attrattiva per il cliente finale target interessato al prodotto di riferimento.
  • Concepito sia come strumento di vendita indipendente, ovvero capace di esprimersi in modo completo in termini formali ed economici in una location monomarca, sia come “elemento” in grado di integrarsi in un punto vendita/showroom multi brand.
  • Un progetto showroom completo in ogni singola componente sia sotto l’aspetto dalla scelta del prodotto che degli strumenti di marketing impiegati per renderlo un progetto di Business efficace nel mercato di riferimento.

Il concept espositivo per il nuovo progetto showroom come chiave nella comunicazione del prodotto.
Come indicato dai maggiori esponenti delle nuove teorie del neuromarketing e delle regole della percezione visiva, codificare un segno, un motivo, una figura evocativa chiara, facile da associare al prodotto in esposizione/vendita è un elemento determinante nello sviluppo di un processo di acquisto positivo.
In quest’ottica abbiamo individuato nell’immagine nella tastiera del pianoforte un tema da sviluppare, affascinati dalla capacita evocativa di questo strumento musicale.
Inspirati dalla forza espressiva del bianco e del nero, dalle “alterazioni” giustapposte nella tastiera, abbiamo sperimentato le modalità espressive finalizzate ad inserire armoniosamente pannelli decorativi, schede tecniche, informazioni commerciali, arredi e quanto altro necessario a sviluppare un percorso narrativo lineare ed organico.

Un progetto showroom caratterizzato da un concept espositivo efficace ad un costo di realizzazione molto contenuto.
Mettere a disposizione di Colorificio San Marco uno spazio espositivo strutturato, accessibile ed economico che fosse alla portata di tutti distributori era uno dei punti di principale interesse nello sviluppo del progetto showroom al fine di intensificare la presenza del marchio sul territorio nazionale e estero.

Un kit di grafica e comunicazione integrata e coordinata al progetto showroom per ottimizzare la fruibilità dello spazio espositivo.
Il progetto showroom prevede un kit di grafica e comunicazione istituzionale articolato su diversi livelli e tematiche che permettono al visitatore di acquisire in modo chiaro ed esaustivo tutte le informazioni tecnico-commerciali sul prodotto. Ulteriori approfondimenti possono essere fatti attraverso la presenza di un sistema di realtà aumentata attivata attraverso QRCODE.
Il visitatore, fruitore dello spazio espositivo può interagire con i prodotti decorativi sia a livello fisico, potendo toccarli direttamente, sia a livello multimediale potendo contrare su una assistenza più che soddisfacente in modalità self.
La serie di strumenti scritto-grafici previsti dal progetto showroom ha in primis la funzione di guidare il cliente in un viaggio assistito ed interattivo nel prodotto a partire dal pannello sinottico “start” che segna l’inizio dell’esperienza d’acquisto.
Il pannello “start” nella versione più complessa è caratterizzato dalla presenza di un monitor interattivo integrato per la trasmissione uno showrell che descrive l’azienda ed i principali mood istituzionali correlati a specifiche finiture.

La codifica di una serie di stili (moderno, contemporaneo, classico, urbano) permette al cliente di proiettarsi nelle atmosfere più affine ai suoi gusti semplificando il processo di scelta e di conseguenza l’atto d’acquisto.

Al pannello “start” si susseguono un mix di prodotti selezionati con il supporto della divisione tecnica e commerciale di Colorificio San Marco in base al mercato di riferimento ed alle tendenze locali dove viene contestualizzato lo showroom.
I pannelli di comunicazione alternati al prodotto servono ad approfondire le specifiche caratteristiche tecniche come le qualità delle forniture proposte non solo in termini di colore ma anche in termini di texture.
Elemento di rottura, giocato per contrasto nei confronti del rigore geometrico e della linearità del sistema dei pannelli è costituito dalla presenza di suggestive immagini di Venezia di formato rotondo. Quest’ultime sono concettualizzate come focus sul tema del legame tra l’azienda e la storica città, un chiaro rimando al luogo di origine del gruppo che ha fatto dello stucco veneziano un’ambasciatore internazionale.

La fascia nera collocata in alto a sinistra sul pannello verticale di prodotto, a livello concettuale esprime le “alterazioni”, è sia il supporto sul quale inserire in modo chiaro il nome della finitura; sia l’elemento che a colpo d’occhio trasforma una infilata di semplici panelli decorativi in una tastiera di pianoforte a coda, complemento d’arredo spesso presente nelle sontuose stanze dei palazzi veneziani.

Continuando nell’illustrazione del progetto showroom ed in particolare nell’articolazione del formato dei pannelli decorativi si vuole sottolineare come sia codificato nel format la possibilità di “spezzare” i pannelli di grande formato in pannelli di dimensioni più ridotte al fine di per permettere al rivenditore una maggiore profondità di gamma ovvero un maggior numero di effetti decorazioni e colori in spazi particolarmente compressi ma importanti dal punto di vista della location.
Altro elemento fondamentale nello sviluppo del progetto showroom è il sistema costruttivo e la configurazione stessa dei supporti destinati all’applicazione del prodotto.
La necessità di rispondere al requisito di rapida installazione dei pannelli su perimetro murario ha reso necessario sviluppare una soluzione leggera, facile da maneggiare ma sufficiente rigida e stabile. Il risultato, un sandwich in MDF light dello spessore di 4 cm pratico e funzionale, crea un gioco di ombre che rafforzano il ritmo espositivo, la tridimensionalità e la profondità della composizione conferendo ancor più carattere all’interno sistema espositivo.

In generale si può dire che tutto il sistema di grafica e comunicazione coordinata integrata al concept espositivo previsto dal progetto showroom va nella direzione di agevolare il contatto diretto con prodotto e brand.

Il progetto showroom e la selezione di un sistema d’arredo a supporto della vendita flessibile e di facile reperibilità.
La scelta degli arredi è stata attuata al fine di corrispondere aspetti pratici in termini di contenimento, di prodotto, campionature, vasi di piccolo taglio, strumenti di ADV come folder piuttosto che cartelle colore o opuscoli illustrativi senza però trascurare la reperibilità sul mercato ad un costo contenuto.

Elemento fondamentale della personalizzazione dello showroom è la presenza Tavolo Atelier presentato già in occasione del Ferbe 2017 ed integrato nello spazio espositivo in quanto costituisce uno strumento fondamentale di approfondimento dell’amplissima gamma di prodotti nel momento di vendita assistita al privato o consulenza al professionista.

Illuminotecnica, la luce come strumento di progettuale per una showroom coinvolgente.
Come sempre Progettazioneinterni.net nella codifica delle componenti del progetto showroom dedica grande attenzione al progeto di illuminotecnica sìa in termini di quantità che di qualità della luce.
Per volorizzare al massimo le nuance e la profondità del colore si è optato per l’impiego di una serie di spot LED basso consumo, con CRI (indice di resa cromatica) superiore 90. Tale scelta è funzionale ad evitare problemi, purtroppo diffusi per inesperienza di sovraesposizione e/o sottoesposizione che determinano problemi di saturazione e resa delle tinte.

Tutti i contenuti sono tutelati da diritti intellettuali.