Progettazione showroom carta da parati

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
progettazione showroom carta da parati

La progettazione di uno showroom carta da parati rappresenta per aziende produttrici, negozi e sale mostra un’efficace strumento di marketing per attrarre nuovi clienti in un mercato fortemente competitivo. Dopo anni di ambientazioni minimaliste, la carta da parati torna con delicatezza ed eleganza alla ribalta sfoggiando affascinati decori.
Dalle texture geometriche ai temi naturali, fino alle fantasie più astratte e visionarie il design e ricercatezza tornano protagonisti dell’interior de

Premesse positive che, dati alla mano, confermano un” mercato globale della carta da parati in forma. Tanto in forma da essere stimato 6.946 miliardi di dollari nel 2018, ed in crescita a un CAGR del 5,9% dal 2018 al 2023.
Quindi tenuto conto che sempre più persone sembrano scegliere la carta da parati per conferire stile e personalità ai loro ambienti, perché non farsi trovare pronti sul mercato ?

Progettazione showroom carte da parati. Nuovi spazi per valorizzare un prodotto rinnovato esteticamente e tecnicamente

La carta da parati spopolava negli anni ’70-80. Poi è caduta nell’oblio. Le ragioni di questo declino ? Il prodotto era facilmente deperibile e talvolta poco igienico. L’evoluzione tecnologica e gli investimenti delle aziende di settore, hanno permesso di ripensare la carta trasformandola un prodotto di qualità. Di fatto un materiale di finitura per pareti e pavimenti alternativo che sta ri-conquistando i clienti più scettici ed esigenti.
Per comunicare in modo efficace il salto qualitativo fatto da questo prodotto, appare quindi scontata la necessita di realizzare nuovi spazi espositivi. Sale mostra appositamente progettate con criteri espositivi e allestimenti, adeguati ad esprimere, proprietà tecniche, soluzioni di design e performance sempre più evolute.

Importante sottolineare che la carta da parati non è tutta uguale. Ve ne sono di vari tipi fabbricati con materiali diversi per rispondere a esigenze specifiche. La carta da parati sono suddivisibili in due principali macro aree abbiamo: fibre sintetiche (dal PVC al nylon) e le fibre naturali (cellulose derivate da vegetali). Da un lato carte viniliche lavabili, impermeabili e/o resistenti al fuoco. Utilizzabili anche in bagno e cucina. Dall’altro carte ottenute solo da fibre naturali estratte da pasta di legno riso o scarti di lavorazione vegetali.

Se si analizzano i trend di mercato si apprende che la maggiore parte della carte da parati vendute sono di valore medio alto e molto performanti. Prodotti rivolti ad una clientela alto spendente che ricerca nei prodotti acquistati valori etici e principi di sostenibilità. Si tratta di fatto di uperfici “tecnologiche” “stampate” in altissima risoluzione sempre più spesso con inchiostri a basso impatto ambientale. Carte “simboliche” che vanno ben oltre la funzione decorativa ed estetica.

Insomma una gamma di prodotti specialistici che richiedono delle nuove showroom carta da parati, corner e shop in shop progettati su misura del prodotto target e brand, ! Sala mostra strutturate per mettere in evidenza dettagli tecnologici e soluzioni di designi di collezioni organizzate in raffinate .

Perché realizzare uno showroom carte da parti

La progettazione di uno showroom carta da parati rappresenta oggi un’investimento di sicuro interesse commerciale. Per chi vuole riqualificare uno spazio, dare un tocco di design, le carte da parati costituiscono un decoro molto interessante con tempi e costi di realizzazione chiari fin da subito.

Nonostante l’approccio digitale incalzi, per chi vuole ristrutturare, toccare con mano i rivestimenti e arredi è ancora oggi passaggio fondamentale.
Sfogliare brochure, cataloghi, consultare modelli di carta da parati online rientra ormai nel normale processo di selezione ed avvicinamento al prodotto. Tuttavia, le statistiche danno indicazioni molto chiare. Per i prodotti che resteranno con noi per lungo tempo, il toccare con mano la merce rappresenta un fattore determinante per la chiusura della trattativa.

Ecco perché la progettazione e realizzazione di showroom carte da parati, dati alla mano rappresenta uno strumento commerciale indispensabile nella vendita di un prodotto affascinate emozionale ed evocativo. Di fatto una opportunità di business concreta ed in crescita.
Luoghi dove i clienti possono finalizzare il processo di acquisito, sperimentando dal vivo colori, forme e consistenze di carte organizzate in preziose collezioni.

Area tecnica carte da parati: piccoli corner per approfondire le caratteristiche dei materiali

L’innovazione nel settore della progettazione di spazi di vendita per prodotti specialistici ha portato alla definizione del concetto rivoluzionario di materioteca o area tecnica. Non un semplice contenitore catalogatore. Bensì un luogo di ricerca e sperimentazione “dal vivo” dove interagire con una ampia selezione di materiali innovativi coerenti con i trand stilistici.

Uno spazio dotato di appositi arredi per presentare in modo dettagliato caratteristiche estetiche e performance tecnologiche di un prodotto spesso non compreso sino in fondo. Aree specialistiche all’interno dello showroom in cui sperimentare ad esempio: la resistenza al fuoco. L’ impermeabilità. La resistenza meccanica a strappi ed abrasioni. La facilità di posa o la facilità di rimozione.

La presenza di un database aggiornato fa della materioteca carta da parati un archivio digitale potenzialmente infinito. Qui utenti e addetti ai lavori, possono visualizzare con un click tutte le personalizzazioni possibili dando completezza all’offerta e visibilità all’intera gamma o collezione.

Oltre alla presenza di accurate schede tecniche per la consultazione delle caratteristiche e delle prestazioni dei materiali, i clienti potranno avvalersi della consulenza di esperti di progettazione e di interior designer, per trovare soluzioni personalizzate, in linea con il proprio Life style.

Di fatto la materioteca è un laboratorio di arredamento moderno e versatile, che attraverso la realizzazione di moodboard efficaci, permette ai clienti di vivere in concreto le infinite combinazioni di stile, capire quali emozioni trasmette un modello di carta da parati all’interno di un ambiente piuttosto che in un altro.
Realizzare una materioteca significa dunque, offrire ai potenziali clienti un’esperienza di acquisto completa. Tattile, olfattiva e visiva allo stesso tempo, ma anche allargare il proprio network commerciale, stringendo fruttuose collaborazioni con partner di settore.

Linee guida per una sala mostra carta da parati efficace

Occuparsi della progettazione di uno showroom carta da parati moderno significa “progettare e realizzare un luogo narrativo in cui far vivere al cliente un’esperienza immersiva in un prodotto“. In una storia. In un brand. Un viaggio nel cuore dell’azienda. Ambientazioni dove tutto, architettura, arredi, colori, materiali fino al più piccolo dettaglio, parla del marchio e del prodotto. E lo fa con stile e “tono di voce” capace di esprimere un posizionamento di marcato chiaro in linea con le aspettative del target.

In un’epoca in cui la velocità condiziona buona parte delle nostre azioni, realizzare uno showroom capace di attrarre, intrattenere un cliente è l’inizio di una storia di successo. Di una showroom di successo.

Premesso questo, va detto che la progettazione showroom carte da parati deve rispettare 2 regole fondamentali. Primo essere in linea con la brand identity aziendale. Secondo facilitare il processo di vendita rendendolo coinvolgente ed empatico. Non dimentichiamo che al centro della vendita c’è sempre il cliente al quale offrire un prodotto allestito in modo corretto. Ecco perché arredi, materiali di finitura, merchandising e illuminazione, devono essere sauditi ad hoc. Una progettazione dello spazio espositivo su misura permetterà di ottimizzare: visibilità, fruibilità e la comprensione dei materiali esposti.

Queste attenzioni progettuali faranno vivere ai visitatori un’esperienza di visita positiva ed emozionale capace di migliorare in modo esponenziale la resa economica. In termini più operativi i campioni suddivisi secondo criteri di forma, dimensione e texture, e accompagnati da schede tecniche di approfondimento rapide ed intuitive.

Quando pensiamo a progettazione showroom carta da parti, non dimentichiamo che gli stimoli visivi giocano un ruolo decisivo nelle scelte del cliente. Perciò fare in modo che i prodotti non siano oscurati da arredi o colori troppo invasivi faciliterà l’attenzione del cliente.
Si prediligano quindi atmosfere soffuse e tendenzialmente neutre che facciano risaltare meglio colori, lavorazioni e trame dei materiali.

Come allestire uno showroom carta da parati di medie dimensioni

Come detto i due elementi chiave della progettazione di uno showroom carta da parati di successo sono: selezione attenta di prodotti centrati sul target. Un allestimento che metta il cliente al centro del processo di vendita. La scelta di un allestimento adeguato permetterà quindi di valorizzare al massimo entrambi. Come una grande mood board, i campioni esposti alle pareti, avvolgeranno il visitatore in esperienza pianamente immerisva.


La maggior parte del materiale va esposta a parete, su mensole e box preferibilmente per sorreggere i campioni più pesanti in sicurezza. Per esaltare le caratteristiche dei materiali ed arricchire ulteriormente la visita della sala materiali, si consiglia di lavorare su tre livelli:

  • un tavolo centrale dotato di un piano di appoggio verticale, per la presentazione dei materiali e delle combinazioni “parete-pavimento”
  • pannellature, per offrire una visione a 360 gradi di tutte le possibili opzioni di personalizzazione
  • gli espositori a binari e bastoni (soprattutto tende e tessuti) per raccogliere in poco spazio una ricca selezione di campioni

Infine, per realizzare uno spazio espositivo e lavorativo che coinvolga mente e corpo del cliente in un’esperienza visuale e sensoriale che lo condurrà all’acquisto, è fondamentale investire in un progetto di illuminazione decorativa. L’essenziale è ricordarsi di utilizzare la psicologia dei colori e gli effetti derivanti dall’intensità della luce, creando il giusto mix a seconda degli ambienti: sappiamo bene che il tipo di luce, calda, fredda o neutra, influenza le decisioni finali dei clienti, le luci calde inviteranno il cliente a rilassarsi, una luce fredda invece stimolerà la concentrazione.

La carta da parati si rinnova e diventa protagonista dell’arredamento d’interni !

Se tempo fa la carta da parati svolgeva un ruolo prettamente funzionale di rivestimento, oggi, è diventata a tutti gli effetti un oggetto d’arredo. Molto più che un semplice materiale da applicare sulle pareti al posto della pittura. La carta da parati è una scelta di stile. che permette di dare alla casa un tocco chic di design. Le fantasie tra cui scegliere sono i più svariati. Dai motivi naturali e floreali a quelli geometrici e astratti, passando per le texture optical effetto marmo, pietra, legno, fino ai pattern anni ’20 e ’60-’70.

Anche i metodi di applicazione della carta da parati sono cambiati nel tempo. Sempre più spesso capita di scegliere la carta da parati per rivestire una sola parete, uno spazio o una nicchia. I parati si sono ormai affermati come un materiale vero e proprio, con schemi e procedure di posa determinate, che ormai si può usare ovunque, persino in doccia. 

Conclusioni

La qualità della carta da parati la possiamo cogliere nei dettagli. Il tipo di fibre utilizzare per l’ordito del supporto. La qualità dei coloranti utilizzati per il decoro. La complessità della composizione della trama. La componente di artigianalità ed unicità. La sensazione della superficie al contatto con le mani. L’odore o talvolta il profumo. La capacità di catturare la luce in relazione al disegno e ai colori.
Ecco perché la scelta di una carta da parati è un’esperienza multi sensoriale che richiede spazi fisici dove lasciare liberi la vista per l’estetica, il tatto per il senso tessile, l’udito per cogliere le doti tecniche di isolante acustico.

In termini progettuali ci congediamo con una domanda: showroom carta da parati o carta da parati in showroom ?

Autore: Cristiano Bonesso | Progettazioneinterni.net | aggiornamento del 18-03-22

Progettazioneinterni.net è una società di consulenza fondata dall’architetto Cristiano Bonesso nel 2008. Uno studio specializzato nello sviluppo di allestimenti di interior retail design e corporate identity. 
Soluzioni innovative capaci di creare valore e comunicare in modo efficace l’identità aziendale !
“Attraverso i nostri progetti ed il nostro blog vogliamo condividere e diffondere il pensiero che “progetto architettonico” e interior design” sono strumenti di crescita imprenditoriale ed approfondimento culturale interdisciplinare
“.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta aggiornato sui trend e le ultime novità sulla progettazione e interior design.

Studio

Via Terraglio 48
Mogliano Veneto – TV
info@progettazioneinterni.net
Tel. +39 0415902272 
P.IVA: 03597340276 

Orari

Da lunedì a venerdì
9.00 – 13.00 | 14.30 – 18.00
Sabato — su appuntamento
Domenica — chiuso

Cosa Facciamo

“Interior Retail Design e comunicazione d’impresa. Allestimenti e strategie per comunicare il tuo Brand”