• Home
  • Blog
  • Marketing circolare: i 7 elementi fondamentali per rafforzare l’immagine aziendale.

Marketing circolare: i 7 elementi fondamentali per rafforzare l’immagine aziendale.

Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione” – Oscar Wilde

Supponiamo che conosciate una nuova persona. Andate a casa sua e notate un ambiente moderno, ordinato e pulito, poi vedete la sua auto sporca e con oggetti sparsi all’interno. Questa persona, dal vivo, comunica in modo pacato, utilizzando un italiano impeccabile, ma nei suoi canali Social scrive con un tono aggressivo e commette errori grammaticali ed ortografici.

Che opinione vi fate di questa persona? Molto probabilmente sarete confusi e non saprete darle un’identità definita, con la possibilità che nel tempo diveniate sempre più diffidenti nei suoi confronti.

Questo processo di valutazione, che si verifica a livello di relazioni personali, si manifesta in maniera simile anche per le aziende.

Soprattutto al giorno d’oggi, dove l’esposizione mediatica è ai massimi livelli, apparire agli occhi della gente con un’immagine aziendale coerente è fondamentale per il successo di ogni realtà aziendale e per guadagnarsi la fiducia dei potenziali clienti.

Come si costruisce e rafforza dunque l’immagine aziendale? Ecco i 7 elementi fondamentali su cui costruire la vostra “identità positiva”, in un processo fluido che abbiamo definito Marketing Circolare, dove ogni elemento è complementare all’altro.

1) La sede aziendale

Partiamo dalla sede aziendale, la “casa” in cui lavorano le persone che costituiscono dell’azienda.

É fondamentale progettarne l’architettura e gli interni in modo tale che l’aspetto della sede sia coerente ai valori aziendali. In quest’ottica possiamo parlare di Brand building, ovvero la valorizzazione dell’immagine aziendale, attraverso un progetto di caratterizzazione degli spazi fisici istituzionali.

2) Negozi e Temporary Store

Si continua con il punto vendita, lo spazio dove l’azienda propone ai clienti i propri prodotti, con gli obbiettivi di vendere e soprattutto fidelizzare.

Il concetto di format negozi ricopre un ruolo centrale nella ideazione e realizzazione di punti vendita capaci di essere identificabili ed efficienti nel mercato odierno. Nella fattispecie la grafica e la comunicazione sono determinanti nella visibilità dei vari punti vendita e del brand stesso.

Un discreto successo stanno riscuotendo i cosiddetti temporary store, negozi aperti solo per un breve periodo dell’anno, con il fine di promuovere un brand o lanciare un nuovo prodotto sul mercato. Questa tipologia di negozio risulta efficace per testare concretamente la vendita dei prodotti, esplorare nuovi mercati e valutare il gradimento del consumatore.

3) La Showroom

Se la sede aziendale è la nostra casa, la showroom può essere vista come il nostro “salotto”, dove comunichiamo il prodotto a 360°, offrendo al visitatore un’esperienza ad hoc plasmata sulle sue esigenze ed interagendo con il potenziale cliente finale, senza distrazioni esterne, con la possibilità di accoglierlo, seguirlo e canalizzare le sue attenzioni su prodotti, focus e novità.

Qui assume importanza rilevante la scelta di personale qualificato capace di guidare il cliente nell’approfondimento dei prodotti esposti nella showroom.

4) Stand ed Eventi

Poi ci sono gli eventi sul territorio, come le fiere di settore e gli eventi satellite, che permettono di esporre in un contesto in cui il potenziale cliente è già orientato a trovare il prodotto a cui è interessato, sfruttando questa occasione per la raccolta di informazioni e l’analisi delle varie aziende e delle relative proposte.

Fondamentale, in questo caso, la progettazione di uno stand efficace che accompagni il visitatore in un’esperienza unica ed emozionale, aiutandolo ad avere una percezione chiara e positiva del marchio, dei prodotti e dei valori aziendali. Entrano dunque in gioco una serie di attività correlate alla progettazione dello stand espositivo come la grafica e la comunicazione coordinata e la promozione dell’evento sul web.

5) Web e Social

È superfluo ricordare l’importanza della comunicazione sul web al giorno d’oggi, sia a livello di sito aziendale che di Social Media. Avere un sito e dei profili Social aggiornati e ben curati dal punto di vista grafico e dei contenuti è vitale per presentare al meglio la nostra azienda ed attrarre nuovi clienti.

Contenuti di qualità, pianificazione, costanza e prontezza nel rispondere alle richieste di informazione/supporto, sono le armi vincenti per intercettare l’interesse dell’utente target ed instaurare un rapporto di fiducia, finalizzato alla vendita di un prodotto o servizio.

6) ADV e Pubblicità

L’advertising e la pubblicità tenderà a svilupparsi sempre più sul web rispetto agli altri media, sia per ragioni di budget maggiormente accessibili che per un monitoraggio dettagliato delle campagne, dove l’elevata mole di dati sugli utenti destinatari del messaggio aiuta a valutare in modo concreto gli investimenti effettuati e a distribuire il budget sulle campagne di successo, ottimizzando in questo modo le risorse finanziare a disposizione.

Non sono tuttavia da trascurare le campagne pubblicitarie su carta stampata, che aumentano in modo considerevole la cosiddetta “good reputation” del marchio e della sua immagine aziendale.

7) Immagine Coordinata

Per comunicare il proprio brand è fondamentale avere un’immagine coordinata strutturata e ben progettata attraverso la quale presentarsi al pubblico, avvalendosi di una serie di strumenti comunicativi quali cataloghi, brochure, volantini, biglietti da visita, coerenti l’uno con l’altro in modo tale da far trasparire i valori e la mission dell’azienda.

Naturalmente questi strumenti devono lavorare in parallelo alla comunicazione e grafica sul web, al fine di permettere al pubblico di riconoscere l’azienda e lo spirito che la contraddistingue in maniera decisa ed inequivocabile.

In conclusione

Se vogliamo fare una buona prima impressione sui nostri potenziali clienti, dobbiamo organizzarci a monte e definire quale sarà l’immagine aziendale con cui vogliamo presentarci, coerentemente con i valori che intendiamo far trasparire.

Il rischio che si corre improvvisando è quello di “giocarsi” la reputazione e perdere una fetta di pubblico, in quanto verremo percepiti in modo confusionario e senza una personalità ben definita.

Per questo è importante progettare la costruzione di una Brand identity con professionisti del settore ed agenzie specializzate, lavorando in sinergia con l’obiettivo di rendere identificabile un’azienda agli occhi del pubblico.

Perché ricordati…non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione.