ALLESTIMENTI MUSEALI

Il brand diventa il promotore della diffusione culturale.

Allestimenti museali

Gli allestimenti per mostre e musei si concretizzano in un gioco di equilibri tra lo spazio fisico dell’allestimento e la creatività richiesta nelle progettazioni.

Progettare degli spazi espositivi vuol dire impostare un processo conoscitivo, che coinvolga il visitatore nel contesto culturale proposto, che sia esso passato o contemporaneo. L’obiettivo di una mostra può dirsi infatti raggiunto soltanto nel momento in cui  raggiunge un equilibrio armonico tra spazialità e creatività degli allestimenti.

Servizi

  1. Sopralluogo dello spazio dove verrà realizzata la mostra
  2. Studio dell’oggetto e del tema dell’esposizione
  3. Realizzazione di un percorso espositivo e concettuale
  4. Layout architettonico
  5. Progetto illuminotecnico con particolare attenzione alle opere esposte
  6. Realizzazione grafiche decorative e di didascalie

“Allestire una mostra vuol dire principalmente rendere percorribile l’insieme delle opere esposte, cioè regolare il flusso dello sguardo errabondo ed onnivoro dello spettatore, disciplinandolo in un contesto sia didattico (inteso il termine secondo il suo più alto profilo) sia interpretativo, che spesso non rinuncia a strategie riconducibili alla finzione e all’immaginario. È evidente che un’idea del percorso come asse storico, tematico, architettonico, attorno al quale esibire delle opere d’arte, non può che nascere ed assumere sempre maggiore importanza nell’attuale contesto della grande utenza culturale di massa, cioè quando l’apparato produttivo dell’arte riconosce come uno dei suoi compiti prioritari quello di dover comprendere, interpretare e organizzare anche il momento del consumo.”
Massimo Carboni, L’occhio e la pagina, 2002